Skip to main content

Postato: 28 Apr 2015 da Admin - Acorn Montascale Italia Sezione: Disabilità

Casa di campagna Italiana.

Quando siamo giovani, o anche meno giovani ma sempre in gamba, la scelta della casa in cui vivere e nella quale abitare non è mai condizionata da considerazioni relative alla mobilità. Per questo non ci spaventa l’acquisto di una casa su 2 o più piani... ma anzi, vediamo questa caratteristica dell’abitazione con una certa curiosità e simpatia. Un piano per la zona giorno, il secondo piano per le camere. Nel sottotetto, poi, mettiamo lo studio e la camera dei giochi per i ragazzi. Niente di complicato, finché tutto è a posto.

Le situazioni cambiano... e anche la salute

Nel crescere - o nell’invecchiare, dipende dal punto di vista" molte cose tendono a cambiare. Una vita attiva diventa una vita più lenta. La pensione cambia la prospettiva delle cose. E se pochi scalini possono fare la differenza, figurarsi un’intera rampa di scale. Problemi alle articolazioni o alle ossa, difficoltà motorie dovute a varie patologie, problemi cardiaci o di altro genere possono limitare (a volte in modo drastico) la capacità di movimento e quindi la qualità globale della vita. Ritrovarsi ad essere dei reclusi in casa propria può essere non solo triste e scoraggiante, ma anche e soprattutto gravoso: per chi ha i problemi e per chi deve aiutarlo nel corso della giornata.

Camion rimozione Italiano.

Ma non sempre è possibile cambiare vita (o casa)

Volenti o nolenti, spesso si è costretti a fronteggiare questi mutamenti, a volte anche improvvisi e drammatici, non potendo fare altro che accettarli. Senza poter cambiare nient’altro di quanto ci circonda. A volte perché non si hanno le possibilità economiche, a volte perché siamo affezionati alla nostra casa e al nostro modo di vivere - cambiamenti forzati a parte. Ma l’essere umano è per sua natura abitudinario, e l’invecchiamento non fa che accentuare questa caratteristica. E alcuni studi dimostrano che le persone che hanno la possibilità di invecchiare in casa propria, nell’ambiente che conoscono meglio, hanno meno rischi di andare incontro a depressione e a fenomeni di straniamento. Modificare qualcosa nella casa per renderla più “agibile” anche a chi di agilità ne ha sempre meno, oggi non è davvero più un problema.

« Ritorna al blog