Skip to main content

Postato: 13 Mar 2015 da Admin - Acorn Montascale Italia Sezione: Suggerimenti

4 Consigli per proteggersi dalle truffe nella terza eta.

A casa

Evitate sempre di aprire la porta di casa a chi non si conosce. Questo vale anche per chi indossa un'uniforme, o per chi vi dice di lavorare per qualche azienda di pubblica utilità. Un punto da tenere bene a mente: nessuna grande compagnia o ente manda esattori a casa per riscuotere il pagamento delle bollette, per emettere rimborsi o per sostituire banconote false consegnate erroneamente.

In posta o in banca

Cercate di farvi accompagnare da un parente o da un amico tutte le volte che dovete prelevare o versare denaro in posta o in banca, a maggior ragione quando vengono pagate le pensioni o in caso di scadenze di generalizzati. Se siete soli, evitate di fermarvi in strada per parlare con chi vuole vendervi cose a basso prezzo, e non permettete a nessuno anche se ben vestito e dai modi distinti - di controllare se i contanti ricevuti sono quanti dovrebbero. Se pensate che qualcuno vi stia guardando con cattive intenzioni, non lasciate la banca o l'ufficio postale e avvisate immediatamente gli addetti o il personale di sicurezza dell’istituto di credito. Nel caso pensiate di essere seguiti in strada, se possibile rivolgetevi ad un poliziotto o a qualcuno che conoscete, oppure entrate subito in un negozio.

Dopo aver prelevato soldi

Quando state tornando a casa dopo aver fatto un prelievo o aver ritirato la vostra pensione in un ufficio postale o in banca, per nessuna ragione bisogna fermarsi in strada a parlare con persone che non conoscete o che cercano di distrarvi. Il più delle volte sono malintenzionati che cercheranno di carpirvi i vostri soldi, in quanto ad esempio - nessun impiegato di banca va mai in strada per correggere un proprio errore di conteggio del denaro consegnato allo sportello. Siate vigili ed esercitate la massima prudenza.

Quando si utilizza il bancomat.

Quando si utilizza il bancomat

Nel caso facciate uso del bancomat per le vostre operazioni di prelievo, siate cauti e attenti rispetto alla situazione che vi circonda. Se qualsiasi cosa vi sembra fuori posto, non fate operazioni di alcun genere. Tenete sempre il PIN a mente, evitando nella maniera più assoluta di scriverlo su un foglietto di carta e metterlo assieme alla vostra tessera bancaria. Quando digitate il PIN sulla tastiera del bancomat, fate molta attenzione a chi si trova nel vostro raggio visivo: coprite la mano che digita i numeri con la mano libera, per evitare che qualcuno possa vedere cosa state facendo, o che eventuali telecamere illegali nascoste nei pressi del bancomat possano riprendervi mentre digitate.

« Ritorna al blog