Skip to main content

Postato: 19 Nov 2014 da Admin - Acorn Montascale Italia Sezione: News

In un momento di difficoltà economica come quello che stiamo correntemente vivendo, non sempre è possibile accedere a fonti di finanziamento pubblico per dotare enti e strutture di importanti mezzi di supporto per chi ne ha più bisogno, come i diversamente abili e le persone di una certa eta.

Gli anziani sono sempre Benefit Da Montascale In Italia

Fa per questo particolarmente piacere notare come i cittadini si adoperino in prima persona per sopperire a queste carenze, ove possibile. In questi giorni, ad esempio, si stanno moltiplicando le iniziative di volontariato e beneficenza messe in atto da individui o associazioni no profit e volte a migliorare la mobilita di anziani e disabili e a metterli nelle condizioni di partecipare a eventi religiosi, sociali e sportivi, anche quando non deambulanti.

E' di pochi giorni fa un'iniziativa patrocinata dall'associazione G.A.I.A. di Quinto (VR) e destinata a promuovere l'acquisto di un montascale che servira a migliorare notevolmente la mobilita degli anziani della zona. L'acquisto di questo montascale - che e stato parzialmente finanziato con donazioni e con i proventi di un mini mercatino - rendera piu semplice spostare gli anziani con seri problemi di deambulazione, mettendoli in condizione di ricevere cure mediche fuori sede, ma anche di partecipare a eventi e funzioni.

Un'altra bella notizia arriva da Cascina, ove due sorelle hanno scelto di onorare la memoria della madre recentemente scomparsa in un modo che denota grande senso civico. Le sorelle hanno infatti deciso di donare un montascale mobile alla piscina comunale di Cascina.

Il montascale consentirà ai diversamente abili di accedere senza problemi ai piani superiori della piscina cascinese, cosa impossibile al momento. L'apparecchiatura e gia stata messa a disposizione della societa che gestisce l'impianto sportivo. Il bel gesto di queste cittadine cascinesi e stato riconosciuto dall'Assessore allo Sport di Cascina, che ha premiato le sorelle con una targa in segno di riconoscenza.

« Ritorna al blog