Skip to main content

Postato: 30 Oct 2014 da Admin - Acorn Montascale Italia Sezione: News

Secondo l'International Alzheimer's Disease Physicians Survey, una ricerca compiuta dal gruppo farmaceutico Eli Lilly, in Italia c'e un nuovo malato di Alzheimer ogni dieci minuti.

Queste cifre portano a 7-800 mila il totale di nuovi casi su base annuale. La previsione e che nel 2020 le cifre saranno raddoppiate e arrivati al 2050 addirittura triplicate.

Fra 30 anni avremo un numero di soggetti che avranno necessita di essere curati seguiti a ciclo continuo superiore ai 3 milioni. Al momento, tuttavia, non siamo affatto preparati: c'e bisogno di mettere in campo esami diagnostici, medicine specialistiche e anche una forma di training che prepari i soggetti e si chi si prende cura di loro.

Non va dimenticato che a tutt'oggi l'Alzheimer non viene identificato come tale nel 43% dei casi, quando e ancora nella fase iniziale di sviluppo.

Malattia di Alzheimer nuovo studio in Italia

L'indagine svolta da Ely Lilly e arrivata nel momento in cui il gruppo farmaceutico raggiunge il venticinquesimo anno di lavoro alla ricerca di nuove risposte nella cura dell'Alzheimer, ed e stata realizzata con la collaborazione di medici di cinque paesi - Giappone, Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Italia.

I risultati di questa collaborazione internazionale hanno evidenziato come l'Alzheimer sia la forma di demenza che colpisce piu pazienti in assoluto, e come il numero di soggetti affetti sia in continuo aumento.

Se nel 2010, gli individui affetti erano circa 35 milioni su scala mondiale, questa cifra e destinata a raddoppiare entro il 2030, quando i soggetti diagnosticati dovrebbero raggiungere i 65 milioni di unita, per arrivare poi a cifre allarmanti come i 115 milioni di persone affette dall'Alzheimer nel 2050.

Questo di tipo di progressione dell'aumento del numero dei soggetti interessati e valido anche per l'Italia, ove al momento ci sono circa 700.000 malati di Alzheimer, con un incremento di circa 80.000 nuovi casi su base annuale.

Questo tipo di patologia provoca anche un cambiamento radicale della qualita di vita dei familiari degli ammalati in primis, e anche di coloro che se ne occupano professionalmente.

Davanti all'insorgere dell'Alzheimer, le normali abitudini e routine vanno modificate, cosi come l'utilizzo del tempo e delle risorse economiche a disposizione. La necessita di adattamento alla nuova condizione arriva a toccare aspetti piu pratici come il layout dell'abitazione.

La ridotta capacita motoria dei soggetti giustifica la riprogettazione degli ambienti e l'utilizzo di strumenti di supporto motorio, come ad esempio montascale e letti motorizzati.

« Ritorna al blog